I tappeti Contemporary di Natalia Pepe

Natalia Pepe, creativa, designer dal gusto contemporaneo con uno sguardo al passato. Sceglie di vivere a Pianello Val Tidone, tra i vigneti delle colline piacentine, non dimenticando mai la sua terra d’origine, l’Argentina. A Milano impara ad amare il design ed a Barcellona si confronta con un dinamismo giovane ed innovativo. È da questa fusione di culture che nasce la sua creatività.

Ricerca, curiosità, energia, femminilità si uniscono per trasformare il pensiero in un’armonia di forme, colori e materiali senza rinunciare mai alla funzionalità. Apre uno showroom a Pianello Val Tidone, dove ha sede anche il laboratorio ed uno a Barcellona in collaborazione con hop! design. Si occupa di design, di progettazione e realizzazione di ambienti interni ed esterni.

La collezione di tappeti Contemporary nasce da un pensiero, un’immagine, un ricordo. Un istante passato che ha lasciato un’emozione e che vuole reinserirsi nel presente regalando una pausa, un rifugio accogliente al vivere frenetico. Contemporary è una collezione fresca, attuale, semplice ed elegante dagli elevati spessori e dall’aspetto fortemente materico. La scelta dei materiali ed il metodo di lavorazione hanno permesso alla collezione di rispettare totalmente il pensiero creativo alla base della collezione.

I filati sono composti da lana vergine per almeno il 70% e poliestere. La lana di altissima qualità è filata ad alta densità per garantire nel tempo stabilità e compattezza. Il poliestere invece conferisce maggiore robustezza e luminosità al tappeto. La tecnica utilizzata è quella dell’hand tufting che consente un graduale lavoro manuale di precisione su ogni dettaglio. Proprio grazie al meticoloso lavoro dell’artigiano, si è potuto giocare sui diversi spessori per poter conferire alla collezione un originale aspetto tridimensionale.

Per sottolineare i contrasti tra i volumi si è utilizzata anche la tecnica del carving che consiste in un lieve intaglio nei contorni dei decori. La collezione non vuole essere parte passiva di un ambiente; ecco perchè la scelta di bassi rilievi, che si lasciano colpire sempre in forma diversa dalla luce, i colori in armonia con lo stile contemporaneo, i contorni non sempre convenzionali.
Per sottolineare i contrasti tra i volumi si è utilizzata anche la tecnica del carving che consiste in un lieve intaglio nei contorni dei decori. La collezione non vuole essere parte passiva di un ambiente; ecco perchè la scelta di bassi rilievi, che si lasciano colpire sempre in forma diversa dalla luce, i colori in armonia con lo stile contemporaneo, i contorni non sempre convenzionali.

No related posts.

Taggato con: , ,
Pubblicato in newsletter