anteprima tappeti moderni con i Ziegler

Ecco la copertina del catalogo primavera 2013 in cui sono presentate le più interessanti proposte di tappeti contemporanei.

Sono presenti 3 linee principali di cui due di tappeti moderni e una di tappeti Ziegler. Sono tappeti di qualità diverse, provenienze diverse e design diversi, ma tutti design “senza rischio di sbagliare”.

La serie Ring e la serie Shiny si ispirano al tinta unita con minime variazioni. Quest’ultimo ha un nome particolarmente azzecato, infatti Shiny in inglese significa lucente, brillante. Infatti il modello Shiny è un semplice tinta unita con l’interno in lana e il bordo di viscosa. Questa variazione di  luce comporta una cornice dello stesso colore molto più luminosa, un semplice design tono su tono come si vede nella copertina. Il Ring invece è un tappeto moderno con degli anelli tono tu tono.

I tappeti Ziegler, detti comunemente Zigler, meritano uno spazio dedicato. Questa tipologia risolve una nuova concezione di arredamento con motivi ispirati agli antichi classici del passato. Esemplari unici ricreati con le tradizionali tecniche di lavorazione della lana, filata a mano e tinta con colori vegetali. La collezione soddisfa tutte le esigenze di arredamento, dal classico al moderno, proponendo sempre perfette armonie di disegni e colori.

Contrariamente ai classici tappeti persiani le cui origini sono vaghe, gli Zigler hanno un passato storico e documentato da numerose fonti. Infatti nel 1883, la Ziegler and Co. di Manchester (Inghilterra) stabilì la propria produzione in Persia rivoluzionando il mercato dei tappeti annodati a mano.

Fino ad allora i mercanti occidentali dovevano adattarsi in fatto di dimensioni e disegni alla produzione persiana, invece la Ziegler and Co. fu la prima azienda occidentali ad impostare la propria produzione secondo le esigenze della clientela in Europa.

Questi rari pezzi sono oggetto di scambio tra collezionisti e battuti dalle migliori case d’aste internazionali. La collezione più importante, ora sfortutamente dispersa, risulta quella di Sir Edward Cecil Guinness. In occasione della visita del Principe del Galles nel 1894, volle arredare il suo palazzo facendo sfoggio degli oggetti più in voga del periodo. Quando gli arredi furono proposti all’asta nel 1984, i collezionisti di tutto il mondo cominciarono a disputarsi questi 23 tappeti Ziegler di ottima fattura.

Nell’ultimo decennio la ricerca storica ha spinto la produzione verso un design più familiare al gusto occidentale spostando la manifattura in India, Pakistan e Afganistan dove sono particolarmente sensibili alle esigenze del mercato. La particolare cura dei dettagli giustifica l’adozione di tinte vegetali per i tappeti Ziegler che donano delle colorazioni calde e adatte all’arredamento contemporaneo.